image_RISTORANTE

Tipicità, prodotti di filiera corta, biologici, lavorati artigianalmente secondo la tradizione culinaria toscana.

Il Ristoro nasce dall’esperienza della “Bottega del Parco”, il luogo magico dove da anni vengono lavorati e trasformati i prodotti tipici del Parco di San Rossore: bovini di razza Limousine e vitelloni di “mucca pisana”, i famosi pinoli, il miele di spiaggia con il suo aroma unico, il pecorini e le ricottine, i salumi lavorati a mano e in modo naturale nella nostra macelleria.

_MG_9288

La Bottega del Parco, quella originale, si trova in San Rossore ed è un vero e proprio laboratorio artigianale che trasforma e vende da sempre i prodotti del Parco a generazioni di pisani, fino a diventare nell’immaginario locale, emblema di qualità e prodotti tipici, biologici, quando ancora il biologico era sconosciuto.

Il pinolo di San Rossore è stato il primo prodotto in Europa a ricevere tale denominazione.


_MG_9153-2

Anni di attività hanno dato vita nel 2010 all’idea di “uscire dal Parco” e far conoscere la Bottega e i suoi prodotti anche fuori. Sono così stati aperti prima il punto vendita di piazza Vittorio Emanuele II, all’ingresso di Corso Italia a Pisa, e poi quello di via Santa Maria in zona Duomo. Non solo punti vendita, ma luoghi dove degustare e assaggiare i prodotti della Bottega del Parco, replicando l’esperienza piena e autentica che migliaia di pisani  hanno fatto nel corso della loro vita nel Parco di San Rossore.

IMG_9122-2

La Bottega del Parco, uscendo dal Parco ha anche scelto di diventare punto vendita per prodotti di eccellenza dell’interno territorio pisano e toscano. Così la Bottega oggi è la vetrina di tanti prodotti di piccole e piccolissime aziende artigianali di grande qualità. La Bottega del Parco oggi propone confetture biologiche, birra artigianale, vino biologico, etc…


E poi è arrivato anche il Ristoro!

IMG_9749

La Bottega del Parco diventa Ristoro nel 2014 grazie all’amicizia di Fabio Armani, imprenditore, e Roberto Farnesi, famoso attore di Pisa. Fabio, Amministratore delegato e ideatore del marchio “La Bottega del Parco”, è entrato in società con Roberto, che aveva già avviato quello che era conosciuto come “Griglia di Varrone”. Di fatto “La Bottega del Parco” prende il posto di Varrone, realizzando il sogno di chiudere il ciclo produttivo delle carni del Parco e portandole direttamente in tavola.

Il Ristoro è prima di tutto carne pregiata alla griglia. Le carni che si propongono sono, oltre alla razza Limousine e alla “mucca pisana”, la Chianina IGP del territorio, la carne dei suini lavorati nella nostra macelleria, ma anche, come eredità della gestione precedente, la pregiata carne di Balck Angus americano, una prelibatezza che abbiamo voluto conservare e mantenere, vista la grande qualità e la grande resa sulla griglia, ma è di produzione Italiana e biologica, non più d’importazione.

FARNESI

Oggi, come ieri, il nostro obiettivo principale è rimasto quello di trattare soltanto prodotti di grande qualità e tipicità, legati al territorio, prodotti secondo criteri biologici e naturali, lavorati artigianalmente e con cura. Prodotti dietro a cui si riconosce la mano sapiente che li ha fatti e il territorio che li ha cresciuti.

Continuiamo a farlo con l’idea che tutto questo possa anche diventare un modo nuovo e diverso dal passato di proporre un territorio e i suoi prodotti, aprendo al grande pubblico grazie ad una politica di prezzi accessibili a tutte le tasche.


La Bottega del Parco oggi ambisce a diventare un marchio di qualità di tutto il territorio pisano, toscano, italiano e internazionale.